martedì , 28 Maggio 2024
Home Economia circolare Johnny Urban: trasformando rifiuti di plastica in prodotti sostenibili.
Economia circolare

Johnny Urban: trasformando rifiuti di plastica in prodotti sostenibili.

Il Brand tedesco che sta riducendo l'impatto ambientale attraverso l'utilizzo di materiali riciclati nella produzione di zaini.

Johnny - easy4green

Johnny Urban è un brand tedesco che si distingue per la sua filosofia eco-sostenibile e per i suoi zaini di alta qualità e nasce con l’obiettivo di creare prodotti sostenibili che soddisfino le esigenze dei consumatori e allo stesso tempo non danneggino l’ambiente.

Gli zaini Johnny Urban sono realizzati con materiali eco-sostenibili come tessuti riciclati, biologici e pelli vegane. Il brand utilizza anche materiali come poliestere riciclato e cotone organico per creare i suoi prodotti e ciò significa che i suoi zaini sono realizzati con una minima impronta ecologica, a differenza dei produttori che utilizzano materiali non sostenibili e non riciclabili.

Oltre ai materiali eco-sostenibili, Johnny Urban si impegna anche nella produzione sostenibile.

Il brand utilizza processi produttivi che minimizzano lo spreco e la produzione di rifiuti, e che riducono l’impatto ambientale.

Inoltre, il brand collabora con fornitori e partner che condividono la sua filosofia eco-sostenibile, al fine di garantire che tutti i suoi prodotti siano sostenibili dall’inizio alla fine.

Gli zaini Johnny Urban sono progettati per durare a lungo e per soddisfare le esigenze dei consumatori e la vasta gamma di modelli, tutti realizzati con materiali di alta qualità e con design accattivanti, sono prodotti perfetti per la vita quotidiana, per il lavoro o per il tempo libero, disponibili in diverse dimensioni e colori.

È evidente come ogni bottiglia di plastica che non finisce in mare sia un successo!

Johnny Urban |

Johnny Urban – “Eco series”.

Dal 2017, l’azienda utilizza il poliestere nella sua “Eco Series“, il quale è prodotta a partire da bottiglie di PET riciclate. I tessuti vengono acquistati da aziende certificate, in modo che i rifiuti di plastica possano trovare un nuovo utilizzo.

Dare nuova vita a rifiuti di plastica, riduce vertiginosamente la quantità di acque reflue utilizzate nella produzione, diminuendo anche il consumo energetico del 50%.

Nel primo passaggio, vengono rimossi i cartellini dalle bottiglie e successivamente, le bottiglie vengono lavate e triturate. I fiocchi di plastica sono poi trasformati in granuli che vengono fusi e trasformati in filo, tinto e tessuto, da cui nascono i prodotti dell’azienda.

E con ciò vogliamo dare spazio ad un’altra azienda basata sul presupposto che l’ecosistema del nostro pianeta continui a funzionare, assicurandosi di mantenere la propria impronta ecologica il più piccola possibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Esprimi la tua opinione.

Loading spinner

Related Articles

Calcio sostenibile? Udinese calcio un modello da seguire

Scopri i motivi per cui l'Udinese Calcio è considerato il quarto club...

Sport & sostenibilità: strategie e iniziative per un futuro più verde

Scopri The Loop che unisce sport, team building e impegno sociale per...

Reti di Speranza: La Battaglia dei Pescatori di San Benedetto Contro l’Inquinamento del Mare Adriatico

I pescatori di San Benedetto del Tronto abbracciano un'innovativa missione ambientale per...

Purity for Life: conosciamo il know-how di Norit

Carboni attivi, sostenibilità e innovazione: i tre pilastri della multinazionale olandese