martedì , 28 Maggio 2024
Home Economia circolare Adidas: pioniere nell’applicazione delle 3R all’industria dell’abbigliamento
Economia circolare

Adidas: pioniere nell’applicazione delle 3R all’industria dell’abbigliamento

Come l'azienda leader nel settore delle scarpe e dell'abbigliamento sta cambiando il modo di produrre e di consumare.

adidas scarpe - easy4green

Ehi ragazzi, oggi vogliamo presentarvi un argomento molto importante: le 3R.

Non ne avete mai sentito parlare? Ve ne parliamo noi, citando come esempio il noto Brand di abbigliamento Adidas!

Innanzitutto le 3R sono Reduce, Reuse, Recycle.

Le 3R – riduci, riutilizza e ricicla – sono le fondamenta della sostenibilità e il modo più semplice ed efficace per ridurre l’impatto ambientale dei nostri stili di vita.

David Suzuki, scienziato e ambientalista canadese.

Andando nel dettaglio, questo acronimo si riferisce a tre azioni principali che possono essere intraprese per ridurre l’impatto ambientale e promuovere la sostenibilità. Le tre R sono:

Riduzione (Reduce): Questa è la prima e più importante delle 3R. Si tratta di ridurre la quantità di rifiuti generati inizialmente, limitando la produzione e il consumo e cercando di utilizzare meno risorse. Questo può essere fatto attraverso la progettazione di prodotti più durevoli, l’adozione di pratiche di consumo responsabile, il risparmio energetico e l’ottimizzazione dei processi industriali per ridurre gli sprechi.

Riuso (Reuse): Il concetto di riutilizzo implica l’uso prolungato degli oggetti o dei materiali, piuttosto che gettarli dopo un solo utilizzo. Questo può essere fatto tramite la riparazione, il riciclo o la donazione di oggetti che possono ancora essere funzionali invece di acquistarne di nuovi. Il riuso aiuta a risparmiare risorse, energia e a ridurre la quantità complessiva di rifiuti che giornalmente produciamo.

Riciclo (Recycle): Il riciclo coinvolge il processo di trasformare materiali usati o oggetti in nuovi prodotti o materiali. Questo aiuta a ridurre la quantità di rifiuti destinati alle discariche e conserva le risorse naturali. Tra i materiali comuni che possono essere riciclati abbiamo carta, plastica, vetro, metalli e molti altri. Ovviamente la promozione del riciclo implica un’infrastruttura adeguata, come centri di raccolta differenziata e impianti di riciclaggio.

Abbiamo riassunto un approccio fondamentale per affrontare le sfide legate alla gestione dei rifiuti e all’uso responsabile delle risorse naturali. L’adozione di queste pratiche non solo contribuisce alla protezione dell’ambiente, ma può anche generare benefici economici attraverso il risparmio di risorse e l’innovazione nel campo del riciclo e del riutilizzo dei materiali.

Ma le aziende che strategie stanno adottando per modellare il proprio business in funzione di questi importanti concetti?

Adidas

Il modello Adidas.

Adidas, ad esempio, è un’azienda che si è distinta negli ultimi anni per la sua dedizione all’economia circolare.

Il noto Brand tedesco ha recentemente lanciato la sua iniziativa “Parley for the Oceans“, un programma globale per la salvaguardia degli oceani e la protezione delle specie marine. In questo progetto, l’azienda utilizza plastica riciclata raccolta dalle spiagge e dagli oceani per creare nuovi prodotti, come le scarpe da ginnastica. Questo non solo ha permesso di ridurre l’impatto ambientale della produzione ma anche di diminuire drasticamente la quantità di plastica che finisce negli oceani, creando al tempo stesso un prodotto innovativo e di qualità.

Adidas sta anche lavorando per migliorare la sostenibilità dei propri processi produttivi.

Nel 2018, l’azienda ha annunciato l’obiettivo di utilizzare solo materiali riciclati nella produzione di tutti i suoi prodotti entro il 2024 e ciò significa che Adidas sta cercando di eliminare completamente l’utilizzo di nuove materie prime e di ridurre l’impatto ambientale della produzione.

Inoltre, il colosso dell’abbigliamento sta incoraggiando i consumatori a ridurre, riutilizzare e riciclare i propri prodotti.

Attraverso la sua iniziativa “Close the Loop“, l’azienda offre ai clienti la possibilità di restituire i vecchi prodotti Adidas per il riciclo, aiutando a creare un sistema in cui i prodotti sono continuamente riutilizzati e riciclati, riducendo la quantità di rifiuti che finiscono in discarica.

Risulta chiaro come Adidas stia dimostrando che l’economia circolare è una componente fondamentale per garantire la sostenibilità a lungo termine nell’industria dell’abbigliamento, rivoluzionando il modo di produrre e di consumare, creando un futuro migliore per le generazioni future.

Ti è piaciuto questo articolo? Esprimi la tua opinione.

Loading spinner

Related Articles

Calcio sostenibile? Udinese calcio un modello da seguire

Scopri i motivi per cui l'Udinese Calcio è considerato il quarto club...

Sport & sostenibilità: strategie e iniziative per un futuro più verde

Scopri The Loop che unisce sport, team building e impegno sociale per...

Reti di Speranza: La Battaglia dei Pescatori di San Benedetto Contro l’Inquinamento del Mare Adriatico

I pescatori di San Benedetto del Tronto abbracciano un'innovativa missione ambientale per...

Purity for Life: conosciamo il know-how di Norit

Carboni attivi, sostenibilità e innovazione: i tre pilastri della multinazionale olandese