martedì , 28 Maggio 2024
Home Economia circolare Nike: un’azienda che mette la sostenibilità al centro della produzione di scarpe.
Economia circolare

Nike: un’azienda che mette la sostenibilità al centro della produzione di scarpe.

Come Nike sta adottando il modello circolare per ridurre l'impatto ambientale delle proprie azioni.

NikeAir - easy4green

Ehi Nike lovers, volete sapere come il vostro Brand preferito agisce per diminuire l’impatto delle proprie attività sul nostro Pianeta?

Siete nel posto giusto allora!

Come tutti sapete, Nike è un’azienda leader nel settore delle calzature e dell’abbigliamento che non necessita di ulteriori presentazioni! Noi vogliamo raccontarvela con una diversa chiave di lettura guardando come, oltre l’indiscussa qualità dei propri prodotti, l’azienda stia lavorando concretamente per mettere la sostenibilità al centro della sua produzione, intraprendendo una serie di iniziative volte a ridurre l’impatto ambientale della sua attività, adottando di pratiche di economia circolare.

Nike dimostra che l’economia circolare è una componente fondamentale per garantire la sostenibilità a lungo termine nell’industria tessile.

Philip Knight, co-fondatore di Nike e filantropo noto per il suo impegno nella sostenibilità ambientale.

Per iniziare, dobbiamo citare uno degli esempi più importanti: il programma “Nike Grind” volto a incoraggiare i consumatori a restituire le vecchie scarpe, indipendentemente dal loro stato. Parte integrante del programma èReuse-A-Shoe“, iniziativa lanciata nel 1990, che mira a riciclare vecchie scarpe in materiali da utilizzare per la creazione di superfici sportive, superfici per parchi giochi e persino attrezzature sportive, permettendo di recuperare milioni di paia di scarpe che altrimenti sarebbero finite in discarica, riducendone così l’impronta ambientale. Il procedimento infatti prevede che le vecchie calzature vengano macinate in piccoli frammenti, creando ciò che l’azienda definisce Nike Grind material“.

Anche creare i prodotti richiede energia e, al giorno d’oggi, quel processo crea degli sprechi.

In Nike però i rifiuti vengono considerati un tesoro!

Come? Beh, una delle loro invenzioni più grandi e iconiche è Nike Air, che è anche una delle innovazioni più sostenibili. L’azienda, infatti, è in grado di riutilizzare oltre il 90% dei rifiuti derivanti dal processo produttivo di Air, spesso trasformandoli in nuove unità, facendo si che tutte le suole Nike Air siano realizzate in materiali riciclati per almeno il 50%.

A questo proposito, l’azienda si è prefissata l’obiettivo di donare, ricondizionare o riciclare, entro il 2025, 10 volte tanto la quantità di prodotti usati o difettosi rispetto a quanto già fatto oggi, mostrandoci come siamo solamente all’inizio di questo ambizioso percorso.

Un risultato sorprendente!

Nike

Il modello Nike è circolare.

Il modello circolare in Nike è presente anche nell’utilizzo di materiali riciclati per la produzione di nuove scarpe, come il tessuto ricavato da bottiglie di plastica riciclata utilizzato per la creazione di alcuni modelli di scarpe da running e nella collaborazione con i fornitori per garantire che le materie prime utilizzate nella produzione siano sostenibili.

Per dare una dimensione dell’impatto di determinate iniziative basti pensare al poliestere riciclato.

Questo tessuto nasce a partire da bottiglie di plastica riciclate, dopo esser state pulite, triturate, convertite in pellet e trasformate in filato di alta qualità, offrendo massime prestazioni e riducendo le emissioni di carbonio fino al 30%.

Perché vi raccontiamo ciò?

Crediamo voi conosciate una delle linee più popolari, gli shorts Tempo. Beh questa è realizzata in poliestere riciclato per almeno il 70%, consentendo solo con la produzione di questo prodotto una riduzione di 112 milioni di bottiglie di plastica che altrimenti terminerebbero in discariche e bacini idrici.

Ma Nike sta sperimentando anche l’utilizzo di materiali naturali e sostenibili per le scarpe, come il cotone organico e il Tencel, una fibra derivata dalla cellulosa di legno, proveniente da foreste gestite in modo sostenibile.

Tutte queste iniziative rendono l’idea di come il colosso calzaturiero sia un esempio di azienda impegnata nella promozione dell’economia circolare su più livelli. Con i numerosi programmi attivi e l’utilizzo di materiali riciclati, l’azienda dimostra al mondo come sia possibile produrre scarpe sostenibili di qualità e durata e avere un impatto positivo sull’ambiente.

Ti è piaciuto questo articolo? Esprimi la tua opinione.

Loading spinner

Related Articles

Calcio sostenibile? Udinese calcio un modello da seguire

Scopri i motivi per cui l'Udinese Calcio è considerato il quarto club...

Sport & sostenibilità: strategie e iniziative per un futuro più verde

Scopri The Loop che unisce sport, team building e impegno sociale per...

Reti di Speranza: La Battaglia dei Pescatori di San Benedetto Contro l’Inquinamento del Mare Adriatico

I pescatori di San Benedetto del Tronto abbracciano un'innovativa missione ambientale per...

Purity for Life: conosciamo il know-how di Norit

Carboni attivi, sostenibilità e innovazione: i tre pilastri della multinazionale olandese