martedì , 28 Maggio 2024
Home Ambiente SCANIA: L’Avanguardia della mobilità del nuovo millennio
AmbienteInterviste

SCANIA: L’Avanguardia della mobilità del nuovo millennio

Efficienza Energetica, Combustibili Rinnovabili e Sicurezza Stradale - La Missione di SCANIA per un Futuro del Trasporto Rispettoso dell'Ambiente e delle Nuove Generazioni

1705496667079 - easy4green
Crediti: Sito web di Scania

Scania è un’azienda svedese specializzata da sempre nella produzione e vendita di veicoli industriali e motori. Il nome deriva dalla contea omonima e luogo di origine del marchio, il suo logo rappresenta fedelmente lo stemma di questa regione, caratterizzato da un grifone rosso su sfondo blu

L’attività della casa automobilistica ha inizio nei primi anni del 1900, principalmente dedicandosi alla fabbricazione di vagoni per treni. Solo in seguito, durante la Prima Guerra Mondiale, comincia a concentrarsi sulla produzione di veicoli leggeri e pesanti.

Nel corso degli anni, l’azienda svedese è riuscita costantemente a mantenere elevati standard nella propria produzione, realizzando vetture e motori innovativi in linea con le normative vigenti.

La rivoluzione sostenibile della mobilità secondo Scania

Un obiettivo che Scania sta portando avanti con estrema attenzione è quello di indirizzare i suoi clienti verso soluzioni più sostenibili per perseguire un business più responsabile, creando una relazione di rispetto e salvaguardia con l’ambiente.

Essendo un’azienda con una presenza globale, con clienti distribuiti in oltre 100 paesi, le sue operazioni e i suoi prodotti hanno un impatto significativo su molte persone. Per questo motivo, Scania adotta una filosofia lavorativa che pone un’enfasi fondamentale sull’analisi e sulla gestione delle conseguenze e dell’impatto della propria catena produttiva, dalla selezione dei materiali fino alla fine del ciclo di vita dei prodotti.

In tal modo, l’azienda svedese fonda la propria etica sulla dimostrazione di come la produttività dei clienti e l’adozione di un approccio aziendale responsabile attraverso soluzioni sostenibili siano due aspetti complementari che, se percorrono la stessa strada, possono garantire una maggiore longevità all’azienda.

Camion di Scania  | easy4green
Camion di Scania
Crediti: Scaniagroup instagram

La posizione di un leader mondiale verso un mondo più green

Quando si pensa al mondo dei trasporti, è difficile immaginarlo come un settore capace di adottare un approccio al lavoro profondamente sostenibile. Tuttavia, la realtà è diversa!

Scania si impegna a guidare la transizione verso un sistema di trasporto sostenibile, allineandosi agli accordi internazionali come l’Accordo di Parigi sul clima. Con una visione decisa, l’azienda ha fissato obiettivi ambiziosi di riduzione del carbonio basati sulla scienza (SBT), mirando a liberarsi dei combustibili fossili entro il 2050. Questo impegno non si limita alle operazioni dirette, ma include anche le emissioni provenienti dai veicoli dei clienti durante l’uso.

Offrendo all’interno del loro enorme portfolio articoli stradali 100% elettrici, l’azienda ha lanciato nel 2023: Scania Charging Access.

Cos’è Scania Charging Access?

È un servizio sviluppato da Scania per veicoli industriali e autobus, che offre accesso a una rete di ricarica europea pubblica accessibile a tutti, l’obiettivo è semplificare il processo di elettrificazione e fornire soluzioni di ricarica adatte alle esigenze dei propri clienti, riducendo al contempo i costi e offrendo una gestione trasparente attraverso un comodo sistema di fatturazione.

Il servizio, disponibile a partire da ottobre 2023 in diversi paesi europei, garantirà costi stabili e prevedibili, con un’unica fattura mensile per la ricarica pubblica. Gli utenti potranno pianificare, gestire e pagare la ricarica attraverso un’unica piattaforma, accessibile tramite My Scania (il portale di gestione della flotta) e l’app per conducenti Scania Driver.

Scania Charging Access offre copertura di mercato per la ricarica pubblica di autocarri, presentando prezzi trasparenti e una fatturazione semplificata, inoltre, consente ai conducenti di localizzare le stazioni di ricarica adatte ai veicoli industriali.

L’obiettivo principale è quello di facilitare la transizione verso veicoli elettrici, contribuendo al successo dell’elettrificazione su larga scala di bus e veicoli industriali in Europa.

Scania Charging Access rappresenta un passo importante nell’evoluzione della rete di ricarica pubblica, promuovendo un trasporto sostenibile e offrendo un’unica soluzione per tutti i tipi di clienti, con un’unica fattura mensile per i punti di ricarica adatti a autocarri e bus.

I 3 pilastri per avviare un trend sostenibile dal 2024 nel settore dei trasporti

Come parte integrante della sua filosofia aziendale in generale, Scania ha stabilito 3 pilastri fondamentali volti a migliorare e ottimizzare il sistema dei trasporti, operando per un futuro più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Efficienza energetica

La riduzione del consumo di carburante, dell’energia e delle emissioni di carbonio, nonché la limitazione dell’inquinamento, rappresentano fattori cruciali per instaurare un trend sostenibile nel settore dei trasporti.

Scania si impegna attivamente nell’ottimizzazione dell’efficienza del carburante, perseguendo un miglioramento continuo delle caratteristiche e delle prestazioni dei propri veicoli e motori. Questo impegno si estende anche ai servizi offerti ai clienti, tra cui la formazione mirata a promuovere pratiche più sostenibili.

Combustibili rinnovabili e motori elettrici

L’elettrificazione e l’impiego di combustibili rinnovabili rappresentano due pilastri centrali nel percorso verso una mobilità sostenibile. Entrambi questi approcci possono operare in sinergia o separatamente, ma entrambi giocano un ruolo fondamentale nell’ecosistema dei trasporti.

L’elettrificazione ha il compito di decarbonizzare i trasporti nel lungo periodo. Scania oggi possiede numerosi veicoli tra cui camion e autobus completamente elettrici e ibridi, in risposta alla crescente domanda globale di veicoli a emissioni zero.

L’autocarro 100% elettrico ne è un esempio, offre delle batterie potenziate, tempi di ricarica più rapidi e un’autonomia di 320 km con un carico di 40 tonnellate, e 230 km con un carico di 64 tonnellate.

Le batterie di questi veicoli vengono assemblate internamente da Scania per garantire un’ottimale integrazione con il telaio rinforzato e per garantire il monitoraggio completo del ciclo di vita delle batterie, compreso lo smaltimento.

Seguendo questa strategia di produzione, Scania è in grado di adattare la produzione di veicoli in base alla domanda del mercato, contribuendo attivamente alla riduzione complessiva delle emissioni di carbonio del settore dei trasporti, anche promuovendo l’uso di combustibili rinnovabili. Questi ultimi, rispetto ai combustibili fossili, riducono significativamente le emissioni. Ciò che Scania sottolinea con enfasi è che i combustibili rinnovabili possono essere impiegati sia autonomamente che in sinergia con l’elettrificazione, consentendo un ulteriore abbattimento delle emissioni di carbonio.

Attualmente, Scania ha già ridotto le emissioni di carbonio del 43% rispetto al 2015, avvicinandosi al suo obiettivo interno di riduzione del 50% entro il 2025. Questo è stato possibile grazie a un aumento dell’efficienza energetica e alla transizione verso fonti energetiche rinnovabili. Inoltre, entro il 2025, l’azienda si è impegnata a ridurre del 20% le emissioni generate dai propri prodotti, che rappresentano il 90% delle emissioni totali.

Camion dei pompieri dell'aeroporto a zero emissioni di Scania  | easy4green
Camion dei pompieri dell’aeroporto a zero emissioni di Scania
Crediti: Scaniagroup instagram

Formazione costante

Scania vuole dimostrare ai propri clienti e al mondo intero che per dei trasporti sostenibili c’è la necessità di una mobilità intelligente e sicura. L’azienda tramite dei servizi innovativi e personalizzati riduce il consumo di carburante massimizzando i tempi in cui un veicolo è in movimento grazie alla raccolta di dati in tempo reale.

Questi servizi includono, per esempio, la driver training: la formazione dei conducenti per illustrare tecniche di guida più efficienti per ridurre il consumo di carburante e migliorare la sicurezza stradale.

Il programma di formazione dei conducenti offerto da Scania si adatta a ogni conducente e a qualsiasi tipo di missione, garantendo una formazione personalizzata in base alle applicazioni e al tipo di trasporto specifico. Questo approccio su misura non solo promuove un notevole risparmio di carburante, ma anche una significativa riduzione delle emissioni, contribuendo così alla sostenibilità ambientale. Inoltre, il driver training mirato aumenta sensibilmente la sicurezza stradale, riduce l’usura degli pneumatici e del propulsore e ottimizza gli intervalli di manutenzione, assicurando prestazioni ottimali e una maggiore efficienza nel lungo termine.

Scania ritiene che lo sviluppo di una connessione sempre più digitale dei veicoli sia molto importante per consentire all’azienda di concentrarsi maggiormente sulla fornitura di servizi e dimostrare la possibilità di sviluppare soluzioni di automazione che contribuiscano anche a una maggiore sostenibilità.

motore a biogas di SCANIA | easy4green
Motore a biogas di Scania
Crediti: Scania website

Scania e i tecnici del futuro

Noi di easy4green abbiamo partecipato dal 7 al 10 novembre a Ecomondo. Se siete curiosi di sapere che tipo di fiera sia e di come sia strutturata vi invitiamo a leggere il nostro articolo dedicato.

Qui, abbiamo conosciuto e intervistato Alessandro Girardi, Responsabile Sales Engineering. Alessandro ci ha raccontato del progetto tecnici del futuro, un percorso di formazione mirato all’inserimento rapido nel mondo del lavoro, ideale per chi è appassionato di motori e tecnologia.

I mezzi viaggiano su strada, sono veicoli che devono sempre essere in forma, che devono sempre essere al massimo dell’efficienza e devono essere sicuri. Ecco perché entrano in gioco i tecnici del futuro.

Alessandro Girardi, Scania | easy4green
Alessandro Girardi

Con 15 settimane di formazione in aula e laboratorio, seguite da 11 settimane di affiancamento a tecnici esperti, il percorso garantisce competenze solide e un contratto di lavoro al termine, vitto e alloggio gratuiti sono forniti nel campus studentesco.

Attraverso un approccio pratico e teorico, vengono insegnate le basi della meccatronica e le competenze necessarie per contribuire al trasporto sostenibile. Questo percorso permette ai ragazzi di diventare protagonisti all’interno del settore dei veicoli industriali alimentati con carburanti rinnovabili.Inizio modulo

Anche ad Ecomondo Scania ha organizzato una giornata in collaborazione con le scuole superiori, per evidenziare l’attenzione dell’azienda verso le generazioni future e dare la possibilità a tutti i ragazzi e ragazze di avvicinarsi a questo tipo di realtà se fossero interessati.

Con queste parole, Alessandro Girardi ci ha tenuto ad evidenziare come Scania si renda conto di lavorare in un settore a stretto contatto col progresso tecnologico e con un mondo in continua evoluzione, proprio per questo sono molto disposti ad accogliere nuove menti e nuovi punti di vista dai più giovani, riuscendo a creare degli ambienti di lavoro che sappiano essere interessanti e innovativi grazie anche alla sensibilità delle nuove generazioni in relazione al tema della sostenibilità.

Ti è piaciuto questo articolo? Esprimi la tua opinione.

Loading spinner

Related Articles

Earth Day 2024: un riassunto delle iniziative coinvolgenti per promuovere la sostenibilità

Dalle Masterclass ai laboratori interattivi, un’esperienza entusiasmante per grandi e piccini

Kerr: Trasformare l’Efficienza Energetica in una Missione Sociale

Abbiamo intervistato Andrea Papa, COO di Kerr s.p.a., per conoscere i progetti,...

La missione di Melinda: intervista al Direttore Marketing Andrea Fedrizzi

Dalla Val di Non, l’impegno di Melinda arriva a Roma in occasione...